ANREC

Switch to desktop Register Login

Assunzioni di revisori legali dei conti nelle istituzioni dell’U.E.

L’Unione Europea  indice un corcorso  per l’assunzione  di amministratori della revisione dei conti con il compito di  coadiuvare i decisori. In particolare, forniscono sostegno ai superiori gerarchici dell’istituzione di appartenenza effettuando revisione per una vasta gamma di politiche dell’UE, di cui controllano la conformità con le disposizioni legislative e regolamentari nonché l’ottimizzazione delle risorse. 

Termine ultimo per l’iscrizione: 14 giugno 2016 alle ore 12 (mezzogiorno), ora di Bruxelles 

Clicca qui per il BANDO

Visite: 3

Bando Formatori per la preparazione all'esame di revisore legale

E' indetta per l’anno  2016 una procedura di selezione per titoli per docenti e formatori titolari dei corsi/attività coinvolti nella formazione  per la preparazione all'esame dei revisori legali.  

SCADENZA per la presentazione delle domande: 30 maggio 2016

La presentazione delle domande completa di curriculum  di partecipazione vanno inviate per posta certificata al seguenteindirizzo e-mail:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Visite: 10

Con la pubblicazione sulla G.U. del D.M. n. 63 partono i corsi di preparazione all’esame di REVISORE LEGALE tenuti dall’A.N.RE.C.

L’associazione Nazionale dei Revisori Legali ( A.N.RE.C.) in collaborazione con ANPAR a seguito del D.M. di attuazione  di recente pubblicazione sulla G.U. indice corsi di preparazione all'esame  per l'abilitazione  all'esercizio della revisione legale. I corsi sono tenuti in tutti i capoluoghi di Regione e a richiesta in tutte le città in base ai moduli scelti.

Per l'ammissione all'esame è necessario:

a) aver conseguito una laurea almeno triennale,  scienze dell'economia (LM 56); scienze economiche aziendali (LM 77); finanza (LM 16); scienze della politica (LM 62); scienze economiche per l'ambiente e la cultura (LM 76); scienze delle pubbliche amministrazioni (LM 63); giurisprudenza (LMG/01); scienze statistiche (LM 82); scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM 83);

b) classi di lauree previste dal D.M. 3 novembre 1999, n.509 corrispondenti a scienze dell’economia e scienze economiche aziendali  e successive modificazioni e integrazioni;

c) diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento in economia e commercio, statistica, giurisprudenza, scienze politiche, scienze delle pubbliche amministrazioni ed equipollenti, ovvero altro diploma di laurea la cui equiparazione alle classi di lauree di scienze economiche aziendali,

d) Si ritengono equipollenti a quelli sopra indicati anche i titoli di studio conseguiti all'estero riconosciuti secondo le vigenti disposizioni.  

e) essere in possesso dell'attestato di compiuto tirocinio, previsto dal regolamento di cui all'articolo 3, comma 8 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, adottato con decreto ministeriale n. 146 del 25 giugno 2012, ovvero produrre dichiarazione attestante l'assolvimento del tirocinio, secondo quanto previsto dal regolamento sopra citato.

f) sono ammessi a sostenere l'esame di idoneità per l'iscrizione al registro i soggetti che, alla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del presente regolamento, hanno regolarmente completato il tirocinio previsto dall'articolo 5 del decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 1998, n. 99. 

g) Sono, altresì, ammessi a sostenere l'esame di idoneità coloro i quali risultano iscritti, alla data di entrata in vigore del regolamento di cui all'articolo 3, comma 8 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, al registro del tirocinio previsto dall'articolo 5 del decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 1998, n. 99, ed abbiano, alla data di presentazione della domanda, concluso regolarmente il tirocinio stesso.

Tutti i corsi di formazione, sono certificati  e conformi alla norma  UNI EN 9001:2008 da: IAF- ACCREDIA- CERMET per i seguenti prodotti:progettazione ed erogazione di percorsi formativi per attività professionali di mediazione, arbitrato, amministrazione di condominio e per tutte le libere professioni regolamentate e non.

Programma d’esame generale (SCRITTO E ORALE)

MODULO 1 - prima prova scritta      

a) contabilità generale;

b) contabilità analitica e di gestione;

c) disciplina del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato;

d) principi contabili nazionali e internazionali;

e) analisi finanziaria;

f) gestione del rischio e controllo interno;  

r) informatica e sistemi operativi;

s) economia politica, aziendale e finanziaria;

t) principi fondamentali di gestione finanziaria;

u) matematica e statistica.

MODULO 2 - seconda prova scritta 

m) diritto civile e commerciale;

n) diritto societario;

o) diritto fallimentare;

p) diritto tributario;

q) diritto del lavoro e della previdenza sociale;

MODULO 3 -  terza prova scritta 

f) gestione del rischio e controllo interno;

g) principi di revisione nazionali e internazionali;

h) disciplina della revisione legale;

i) deontologia professionale ed indipendenza;

l) tecnica professionale della revisione;

La prova orale verte su tutte le materie  ferma restando la disciplina degli esoneri. 

Il D.M. n. 63 annotato può essere richiesto  solo dopo l'avvenuta registrazione gratuita al sito  e per email 

Richieste a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Visite: 16

Videoconferenza in materia studi di settore

E' intenzione del nostro presidente, Dott. Giovanni Pecoraro, partecipare e intervenire come  componente della Commissione degli Esperti per gli Studi di Settore  alla videoconferenza  indetta  dall'Agenzia delle Entrate con le Direzioni generali regionali, le quali sono  invitate a riunire gli Osservatori Regionali per gli studi di settore per analizzare il funzionamento degli stessi pplicabili al periodo di imposta 2015.

A tal proposito si rivolge un invito agli iscritti  di  fornire eventuali contributi e/o informazioni di dettaglio in merito a criticità o anomalie nel funzionamento degli studi di settore relativamente alla realtà Campana, da sottoporre all'attenzione degli Osservatori. Chi intende invece partecipare di persona  deve mettersi in comunicazione con la segreteria telefonando al n.  089.274205. Quesiti specifici che potranno essere oggetto di analisi in sede di videoconferenza vanno inviati a mezzo fax (089.4826015) a questa segreteria entro la data del 10 maggio 2016. 

Leggi la comunicazione cliccando sul seguente link:

files/AGE_AGEDC001_REGISTRO_UFFICIALE_0064895_04-05-2016-U.pdf.  

 

Visite: 14

Titoli di Stato: valore delle cedole in caso di tassi negativi

Comunicato Stampa N° 57 del 29/03/2016

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale (n. 70 del 24/3/2016) la circolare a firma del Ministro dell’Economia e delle Finanze concernente il calcolo delle cedole dei CCT/CCTeu in caso di tassi di interesse negativi.

La circolare chiarisce che le cedole dei titoli CCT/CCTeu, sia quelli in circolazione sia quelli di nuova emissione, non potranno assumere valori negativi anche qualora i parametri di riferimento (il tasso BOT 6 mesi all’emissione o l’euribor a 6 mesi) divenissero negativi al punto tale da erodere gli spread previsti per ciascun singolo titolo.

La circolare è disponibile sul sito del Debito Pubblico del Dipartimento del Tesoro al seguente link:

www.debitopubblico.it

Visite: 16

Società di revisione legale: ISTRUTTORIA ANTITRUST PER PRESUNTA INTESA

L’Antitrust ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti di Deloitte & Touche, Meridiana Italia, KPMG, PricewaterhouseCoopers, PricewaterhouseCoopers Advisory, Reconta Enrst&Young, per accertare se tali imprese abbiano posto in essere un’intesa avente ad oggetto il coordinamento delle modalità di partecipazione alle gare nel settore dei servizi di supporto e assistenza tecnica alla Pubblica Amministrazione per l’attuazione dei programmi cofinanziati dall’Unione europea.

In particolare, dall’analisi delle offerte presentate in occasione della la gara indetta da Consip il 19 marzo 2015 per l’affidamento dei servizi di supporto e assistenza tecnica alle Autorità di Audit (AdA) dei programmi cofinanziati dall’Unione Europea, parrebbe emergere l’assenza di un effettivo confronto concorrenziale tra parti sia in termini di mancata sovrapposizione delle offerte maggiormente competitive sia di scarsa aggressività delle offerte formulate in relazione ai diversi lotti. 

 

Nei giorni scorsi, funzionari dell’Autorità hanno svolto ispezioni a Roma e a Milano nelle sedi delle società interessate, con l’ausilio del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza. Il procedimento si concluderà entro il 31 ottobre 2017.

Il procedimento si concluderà entro il 31 ottobre 2017.

Roma, 23 marzo 2016

Visite: 33

Università degli Studi di Foggia: pubblicato il bando di 150 ore per accedere al corso di alta formazione professionale sistemi di A.D.R.

 Per l’Anno Accademico 2015/2016 è stato pubblicato il bando per l’ammissione al Corso di Alta Formazione per mediatori civili e commerciali ed esperti in ADR, istituito dal Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Foggia, in collaborazione con l’ANPAR, Associazione Nazionale per l’Arbitrato e la Conciliazione, ente abilitato alla formazione per Conciliatore - Min. Giustizia con P.D.G. n. 22 del 21/09/2007 - certificato UNI EN ISO 9001:2008.

I cittadini stranieri che vogliano accedere al Master dovranno ottemperare alle disposizioni di cui alla Parte Quinta, Capitolo I, della circolare M.I.U.R. 18 maggio 2011, prot. n. 602 consultabile sul sito www.miur.it al seguente link: http://www.studiare-in- italia.it/studentistranieri/5.html
L’eventuale graduatoria, con il fac-simile della domanda di iscrizione, sarà pubblicata sul sito www.unifg.it (Didattica-Corsi di Formazione) e presso l’Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione, Settore Alta Formazione (Via Gramsci 89-91).

L’eventuale graduatoria, con il fac-simile della domanda di iscrizione, sarà pubblicata sul sito www.unifg.it (Didattica-Corsi di Formazione) e presso l’Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione, Settore Alta Formazione (Via Gramsci 89-91).

Visite: 24

Buono l'andamento della mediazione civile.

Aumentano gli accordi che diventano esecutivi.

Pubblichiamo in allegato i dati statistici del Ministero, che danno ragione alla mediazione civile e commerciale. Il primato spetta agli organismi privati di mediazione. Gli organismi pubblici restano al palo e fanno fatica a trovare accordi e per molti di loro se non fosse per la conciliazione paritetica, sarebbe davvero un bel guaio . Benissimo la demandata dai Giudici che in percentuale prospettica assumerà moltissima rilevanza per il futuro. Solo attraverso una reale e puntigliosa formazione è possibile avere formatori e mediatori "facilitatori". Il "tanto per fare qualcosa" non è mai produttivo e spesso il basso costo della formazione nasconde l'impreparazione. Frattanto la naturale selezione degli organismi di mediazione va avanti anche grazie al servizio ispettivo del Ministero.

files/Mediazione_civile_al_31_dicembre_2015.pdf

Visite: 18

Per migliorare i servizi resi, in questo sito vengono utilizzati i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro uso.