ANREC

Switch to desktop Register Login

Bando comune di FERRARA per revisore - commercialista scadenza 26 febbraio

Avviso di selezione comparativa, tramite esame dei curricula, per l’affidamento dell’incarico relativo a consulenza fiscale e contabile di un anno prorogabile di uno

Requisiti richiesti: - Laurea Magistrale/laurea vecchio ordinamento in Economia e Commercio. Iscrizione all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili da almeno 10 anni. Iscrizione all’Albo dei Revisori Contabili da almeno 5 anni. Aver maturato una pregressa esperienza lavorativa, almeno triennale, di consulenza e/o prestazione professionale ad amministrazioni pubbliche dotate di contabilità economico patrimoniale analoghe all’ente committente ed in particolare almeno ad un’Azienda Pubblica di servizi alla Persona in Emilia Romagna

Altri requisiti sono indicati nel bando.
Termine per la presentazione delle domande: 29.02.2016

Testo integrale dell’avviso è disponibile e scaricabili dal sito web dell’Asp “Centro Servizi alla Persona” www.aspfe.it all’indirizzo specifico nell’apposita sezione “Gare e Concorsi” e sul sito istituzionale del Comune di Ferrara www.comune.fe.it.

Per informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all’Area Bilancio e patrimonio dell’Asp “Centro Servizi alla Persona” – C.so Porta Reno,86 44121 Ferrara tel. 0532/799530 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Visite: 5

La nuova metodologia - Studi di settore al 14 gennaio 2016

Pubblichiamo  la nuova metodologia - Studi di settore al 14 gennaio 2016 - Obiettivi- aggiornamenti e semplificazione

clicca qui per  leggere le novità

Visite: 6

Controversie dei consumatori nazionali e dell'U.E. senza l'obbligo di assistenza legale.

Con l’entrata in vigore del d.lgs. 6 agosto 2015, n. 130, entro il  9 gennaio 2016  secondo quanto previsto dal Regolamento di esecuzione (UE) 2015/1051 della Commissione, accanto agli organismi di mediazione entrano nel sistema extragiudiziale anche gli organismi ADR, ai quali spetta il compito  di risolvere le controversie, nazionali e transfrontaliere, tra consumatori. I procedimenti hanno una durata massima di 90 giorni e sono quasi gratuiti; inoltre, le parti potranno partecipare alla procedura ADR senza l’obbligo di assistenza legale. L’obiettivo di tale previsione è quello di offrire al consumatore una serie di strumenti alternativi, rapidi ed economici, di risoluzione della controversia senza dover necessariamente ricorrere al giudice statale. Dall'attenta lettura del citato regolamento par di capire, che  l'efficacia "dell'obbligatorietà della mediazione e l'assistenza legale", vigente oggi nel nostro Paese ,previste nel  decreto legislativo 28/2010 e D.M. 180/2010, non hanno più motivo di esistere. Allo stato, secondo quanto affermato dal Dipartimento Giustizia dell'U.E  la Direzione generale del ministero di Giustizia  non ha ancora inviato l'elenco degli organismi idonei e tecnicamente organizzati  alla "Piattaforma" per cui i consumatori  italiani sono costretti a non poter risolvere eventuali controversie con  fornitori e/o clienti facenti parte dellU.E.

Si prega dare ampia diffusione . Grazie.

Ufficio stampa

P. Vanni.

Visite: 7

Contributo a carico degli iscritti nel Registro dei revisori legali ATTIVI E NON ATTIVI

Visite: 6

Banche: l'arbitrato così come concepito non è la scelta giusta per i truffati

 

Truffati e beffati: forse solo elemosine alle vittime di Banca Marche, Banca Etruria, Carife e Carichieti che hanno perso i propri risparmi. Truffati da anni con l'impossibilità di rientrare in possesso dei propri risparmi e ora beffati dalle istituzioni che hanno promesso di risarcire chi è stato truffato. Perchè l'arbitrato e non la mediazione? Perchè con l'arbitrato, una volta che si è aderito non è più possibile adire l'autorità giudiziaria. Il lodo arbitrale depositato dal collegio arbitrale equivale a sentenza definitiva inappellabile. Chi saranno gli arbitri e come saranno retribuiti? Saranno arbitri imparziali o sono arbitri iscritti nell'albo degli arbitri bancari di Banca d'Italia e/o della CONSOB?

Dove dovranno svolgersi le sedute arbitrali in contraddittorio?. L’Autorità “anticorruzione” è in grado in così poco tempo ad attrezzarsi con camere arbitrali idonee ed “imparziali” nelle quattro Regioni dove risiedono "le vecchie banche"? Vuoi vedere che alla fine la Guardia di Finanza scoprirà che "l'allegra gestione" degli amministratori di queste banche portano anche al reato di elusione e evasione fiscale?
Un consiglio ai truffati: attivate l'istituto della mediazione (D. lgs 28/2010 art. 5 comma 1/bis) con le banche "vecchie" e "nuove" (Nuova Banca Marche, Nuova Banca Etruria, Nuova Carife e Nuova Carichieti ).

Visite: 9

Avvocati, commercialisti e notai nuove regole in arrivo?

Con la proposta di legge n. 3381 presentata dal deputato ANDREA MAZZIOTTI DI CELSO, ALTIERI, BERGONZI, CAPUA, CESARO, CIRACI’, D’AGOSTINO, DAMBRUOSO, GALGANO, GULLO, LIBRANDI, MATARRESE, MONCHIERO, NESI, OLIARO, PASTORELLI, PINNA, QUINTARELLI, RABINO, RAVETTO, ROMANINI, ROSSI, SCUVERA, SOTTANELLI, si dovrebbe rinnovare e modernizzare l’accesso e l’esercizio della professione da parte dei giovani professionisti. 

Clicca qui per leggere la proposta di  Legge

Visite: 13

CONSOB: prima non controllano e poi vorrebbero "arbitrare".

Gli "indirettamente interessati" debbono restare fuori dalle risoluzioni di controversie extragiudiziali. Udite udite, cosa ha in mente di fare la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa: avviare una consultazione sul regolamento di organizzazione e funzionamento del nuovo Organismo per la risoluzione extragiudiziale delle controversie in materia finanziaria il cui scopo dovrebbe essere quello di "garantire ai risparmiatori una tutela più efficace rispetto all'attuale modello della Camera di conciliazione e arbitrato presso la Consob, struttura di mera amministrazione delle procedure su base consensuale". La costituzione del nuovo Organismo sarà ultimata entro la metà dell'anno in corso. La consultazione durerà trenta giorni, fino all'8 febbraio 2016. Ci sono o ci fanno? Incompetenti o furbastri? A chi legge il giudizio!

Visite: 13

Salva risparmiatori: al MEF riunione con ANAC e autorità di risoluzione per accelerare il lavoro sui decreti attuativi.

Comunicato Stampa N° 3 del 07/01/2016

Il lavoro avviato nei giorni scorsi sull'attuazione delle norme salva-risparmiatori contemplate nella legge di stabilità è ripreso con maggiore intensità nella giornata odierna attraverso numerosi contatti tra le istituzioni coinvolte.

In serata il Capo di Gabinetto del Ministero dell'Economia e delle Finanze Roberto Garofoli ha tenuto una riunione con il Presidente dell'ANAC Raffaele Cantone, il presidente della Camera arbitrale operante presso l'ANAC prof. Ferruccio Auletta, l'autorità nazionale di risoluzione rappresentata da Salvatore Rossi e Stefano de Polis e il coordinatore dell'ufficio legislativo del MEF Carlo Sica.

Nelle prossime ore il lavoro sarà portato avanti speditamente con il coinvolgimento di tutti gli altri attori istituzionali competenti, compresi Ministero della Giustizia, Banca d'Italia, CONSOB.

Visite: 15

Per migliorare i servizi resi, in questo sito vengono utilizzati i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro uso.