ANREC

Switch to desktop Register Login

Novità scientifiche di formatori accreditati al M.E.F. per la formazione professionale

Buona lettura ai revisori e commercialisti interessati.Novità scientifiche

Migliaccio Guido & Arena Maria Fulvia

La redditività delle industrie conciarie italiane durante la crisi (2007-2015)

in

Corbella S., Marchi L., Rossignoli F. (a cura di)

La comunicazione agli stakeholders tra vincoli normativi e attese informative

Franco Angeli, Milano, 2018

L'intero volume è disponibile open source all'url:

http://ojs.francoangeli.it/_omp/index.php/oa/catalog/book/398


3) Articolo in rivista internazionale:

Pietro Pavone

Market Capitalization and Financial Variables: Evidence from Italian Listed Companies

in International Journal of Academic Research in Business & Social Sciences

vol. 9, n. 3, 2019, pp. 1356-1371


L'articolo è disponibile open source all'url:

http://hrmars.com/hrmars_papers/Market_Capitalization_and_Financial_Variables.pdf

 

Visite: 49

Il M.E.F. cancella 12.554 revisori dal Registro.

L'incoscienza di chi ha avuto un titolo professionale importante e di averlo perso per il mancato versamento di pochi euro.

Non tutto è perduto per chi  è stato cancellato perchè è ancora possibile  la rieiscrizione. Per i revisori cancellati che hanno interesse  al ripristino  dell'iscrizione  possono contattare  la segreteria  e sia per ricevere  assistenza sul come fare. 

 

Visite: 44

M.E.F. AGGIORNA CONVENZIONI E FORMAZIONE

Alla lista delle materie di aggiornamento del MEF  si aggiungono:
 - Contabilità, controllo e bilancio degli enti non profit;
- La revisione nelle aziende pubbliche;
- Le società a responsabilità limitata: il tipo teorizzato dal legislatore della riforma del diritto societario.

Visite: 80

AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DEI REVISORI PER L'ANNO 2019

PROGRAMMA FORMATIVO ANNUALE 2019

E' stato firmato in data 13 febbraio 2019 il programma annuale previsto dall'articolo 5 del decreto legislativo n. 39 del 2010, con il quale è aggiornato il precedente programma relativo al 2018. I contenuti dei corsi validi ai fini dell'assolvimento dell'obbligo formativo dovranno corrispondere ai temi e argomenti elencati in tale programma.

Si ricorda agli iscritti, che attraverso un accordo di collaborazione stipulato con l'alta  scuola di formazione  professionnale è possibile seguire gli aggiornamenti on-line di 20 0re, come per gli anni precedenti,  attraverso la piattaforma A.N.P.A.R.

Clicca qui per compilare la scheda  d'iscrizione da inoltrare direttamente all' A.N.P.A.R:

 

Visite: 99

Esame integrativo ai fini dell’iscrizione al registro dei revisori legali, per chi ha superato l'esame di dottore commercialista

Esami di stato - sessioni 2019 - Professione di dottore commercialista ed esperto contabile

................:Omissis.............

O R D I N A:

ART. 1

            Sono indette nei mesi di giugno e novembre 2019 la prima e la seconda sessione degli esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile.
Sono altresì indette, all'interno delle sessioni d'esame innanzi indicate, le prove integrative per l'abilitazione all'esercizio della revisione legale, di cui all’articolo 11, comma 1, del decreto 19 gennaio 2016, n. 63 citato in premessa.

ART. 2

            I candidati possono presentare l'istanza ai fini dell'ammissione agli esami di Stato in una sola delle sedi elencate nella tabella annessa alla presente ordinanza.

ART. 3

I candidati agli esami di Stato devono presentare la domanda di ammissione alla prima sessione non oltre il 23 maggio 2019 e alla seconda sessione non oltre il 18 ottobre 2019 presso la segreteria dell’università o istituto di istruzione universitaria presso cui intendono sostenere gli esami.
Coloro che hanno presentato domanda di accesso alla prima sessione e che sono stati impossibilitati a partecipare alle prove possono presentarsi alla seconda sessione producendo a tal fine nuova domanda entro la suddetta data del 18 ottobre 2019, facendo riferimento alla documentazione già allegata alla precedente istanza.
La domanda, in carta semplice, con l’indicazione del nome e cognome , della data di nascita e di residenza, deve essere corredata dai seguenti documenti:

a. - per l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista:

diploma di laurea specialistica nella classe 64/S o di laurea magistrale nella classe LM 56 (scienze dell’economia); diploma di laurea specialistica nella classe 84/S  o diploma di laurea magistrale nella classe LM 77 (scienze economico- aziendali), ovvero diploma di laurea rilasciato dalle facoltà di economia secondo l’ordinamento previgente ai decreti emanati in attuazione dell’art.17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n.127, ovvero altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente.
- per l’abilitazione all’esercizio della professione di esperto contabile:
diploma di laurea nella classe 17 o nella classe L 18 (scienze dell’economia e della gestione aziendale),  nella classe 28 o nella classe L 33 (scienze economiche), ovvero altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente.
- per l’eventuale espletamento delle prove integrative ai fini dell’iscrizione al registro dei revisori legali, di cui all’art. 11, commi 1 e 2, del decreto 19 gennaio 2016, n. 63

  1. per i soggetti che intendono abilitarsi alla professione di dottore commercialista ed      esperto contabile ed espletare le prove integrative: i titoli accademici innanzi richiesti per le rispettive abilitazioni all’esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile;
  2. per i soggetti che hanno già superato l’esame di Stato di cui agli articoli 46 e 47 del decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139 e intendono espletare le prove integrative: certificazione o dichiarazione ai sensi degli art. 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante la conseguita abilitazione all’esercizio delle professioni di dottore commercialista ed esperto contabile.
    Inoltre, nella domanda il candidato dichiara di aver diritto all’esonero dalle singole prove ai sensi dell’art.11, comma 1, del decreto del Ministero della Giustizia del 19 gennaio 2016, n. 63.
    Per l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista e per l’abilitazione all’esercizio della professione di esperto contabile si applicano le disposizioni transitorie di cui all’ art. 71 del decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139.
  3. ricevuta dell’avvenuto versamento della tassa di ammissione agli esami nella misura di € 49,58 fissata dall’articolo 2, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21 dicembre 1990, salvi gli eventuali successivi adeguamenti e della ricevuta del contributo, versato all’economato, stabilito da ogni singolo ateneo ai sensi della normativa vigente. Il suddetto contributo dovrà essere maggiorato per coloro che vogliono partecipare alle prove integrative ai fini dell’iscrizione al registro dei revisori legali, nell’importo previsto dall’art.3, comma 6, del DM 63/2016.
  4.  eventuali certificazioni ex lege attestanti la necessità di usufruire di particolari ausili o   tempi più prolungati per lo svolgimento delle prove.
  5. certificato di compimento del tirocinio professionale per l'ammissione all'esame di abilitazione all'esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile rilasciato dal competente Ordine professionale.
  6. attestato di compiuto tirocinio  per l’accesso all’esercizio dell’attività di revisore legale
    di cui al decreto ministeriale n.146 del 25 giugno 2012, ovvero produrre dichiarazione attestante l'assolvimento del tirocinio.

La documentazione relativa al conseguimento del titolo accademico è inserita nel fascicolo del candidato a cura degli uffici dell’università o dell’istituto di istruzione universitaria competente per coloro i quali dichiarano nella domanda di aver conseguito il predetto titolo accademico nella stessa sede ove chiedono di sostenere gli esami di Stato.
Il tirocinio deve essere completato al massimo entro la data di inzio degli esami. I candidati che al momento della presentazione della domanda di ammissione non abbiano completato il tirocinio, ma che comunque lo completeranno entro la data di inizio degli esami, devono dichiarare nell’istanza medesima che produrranno l’attestato di compimento della pratica professionale prima dell’inizio dello svolgimento degli stessi.
Conseguentemente, per l’accesso all’esercizio dell’attività di revisore legale è necessario presentare l’attestato di compiuto tirocinio prima dell’inizio delle prove integrative.
La presentazione della domanda oltre i termini sopraindicati è causa di esclusione dalla sessione di esame cui si è chiesto di partecipare.
Le domande di ammissione agli esami si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il prescritto termine. A tal fine fa fede la data dell'ufficio postale accettante.
Sono altresì accolte le domande di ammissione agli esami presentate oltre i termini di cui al primo comma qualora il Rettore o il Direttore ritenga che il ritardo nella presentazione delle domande medesime sia giustificato da gravi motivi, preventivamente indicati nei singoli bandi.

ART. 4

            I candidati cittadini italiani della Regione Trentino-Alto Adige che chiedono di sostenere l’esame in lingua tedesca devono presentare la domanda di ammissione agli esami di Stato relativi all'abilitazione all'esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile, nonché alle prove integrative ai fini dell’iscrizione al registro dei revisori legali, presso la sede di Trento.

ART. 5

            Gli esami di Stato per l’accesso alla sezione A dell’albo di cui all’art. 34 del citato decreto legislativo 139/2005, hanno inizio in tutte le sedi per la prima sessione il giorno 13 giugno 2019 e per la seconda sessione il giorno 14 novembre 2019. Gli esami per l’accesso alla sezione B dell’albo di cui all’art. 34 del decreto legislativo 139/2005, hanno inizio in tutte le sedi per la prima sessione il giorno 20 giugno 2019 e per la seconda sessione il giorno 21 novembre 2019.
Le prove successive, comprese quelle integrative ai fini dell’iscrizione al registro dei revisori legali, si svolgono secondo l’ordine stabilito per le singole sedi dai Presidenti delle commissioni esaminatrici, reso noto con avviso nell’albo dell’università o istituto di istruzione universitaria sede di esami.

ordinanza ministeriale n. 4-2019 con tabella sedi esame.pdf

o.m. n. 4-2019.pdf

Visite: 365

Revisori Legali Enti Locali finalmente i nuovi compensi

Decreto interministeriale del 21 dicembre 2018 sui compensi annui dei revisori dei conti degli enti locali.

files/decreto_interministeriale_compenso_revisori_conti_1.pdf

files/decreto_interministeriale_compenso_revisori_conti_-_allegato_0.pdf

 

Visite: 214

indici sintetici di affidabilità fiscale relativi ad attività economiche dei comparti dell'agricoltura, delle manifatture, dei servizi, del commercio e delle attività professionali

L'Agenzia delle entrate - Divisione contribuenti- Settore Coordinamento e programmazione - Ufficio Gestione indicatori sintetici di affidabilità ha comunicato al referente dell'A.N.RE.C. giurista d'impresa dott. Giovanni Pecoraro  il seguente messaggio:

"Gentili Referenti, per opportuno aggiornamento si comunica che il DM 28 dicembre 2018, di approvazione degli ulteriori 106 indici sintetici di affidabilità fiscale relativi ad attività economiche dei comparti dell'agricoltura, delle manifatture, dei servizi, del commercio e delle attività professionali e di approvazione delle territorialità specifiche è stato pubblicato nella GU n.3 del 4-1-2019 - Suppl. Ordinario n. 1."

Si allega  G.U. 

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/vediMenuHTML?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2019-01-04&atto.codiceRedazionale=19A00013&tipoSerie=serie_generale&tipoVigenza=originario

Visite: 102

Registro Revisori Legali - contributo annuale 2019

AVVISO

Resta invariato nella misura di euro 26,85 il pagamento del contributo annuale relativo all’anno 2019 previsto per gli iscritti al Registro Revisori Legali.

Si ricorda che l'importo del contributo annuale, comprensivo delle spese di produzione degli avvisi di pagamento, deve essere versato in unica soluzione entro il 31 gennaio di ciascun anno con le modalità di cui all'art. 2, e non è frazionabile in rapporto alla durata di iscrizione nell'anno.

Sono tenuti al pagamento del contributo i revisori legali e le società di revisione legale che risultano iscritti nelle sezioni «A» e «B» del registro alla data del 1° gennaio di ogni anno. Fermo restando il contributo di iscrizione posto a carico dei nuovi iscritti, i revisori legali e le società di revisione che in corso d'anno sono iscritti per la prima volta nel registro dei revisori legali sono tenuti al pagamento del contributo annuale a partire dall'anno successivo a quello di iscrizione.

Nel caso di omesso o ritardato pagamento dei contributo di euro 26,85, il Ministero dell'economia e delle finanze può adottare nei confronti dei soggetti morosi i provvedimenti di cui all'art. 24- ter del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, come modificato dal decreto legislativo 17 luglio 2016, n. 135. Sono dovuti, inoltre, gli interessi nella misura legale, con decorrenza dalla scadenza del contributo e sino alla data dell'effettivo versamento, nonché gli oneri amministrativi connessi alla correlata attività di recupero del credito.

 

Il pagamento potrà essere effettuato utilizzando i servizi del sistema PagoPA, tramite gli strumenti di pagamento elettronico resi disponibili dalla piattaforma, direttamente dal sito web della revisione legale o presso gli intermediari autorizzati. Secondo quanto fatto sapere da una nota della Ragioneria dello Stato, nei prossimi giorni saranno recapitati, all’indirizzo PEC comunicato da ciascun iscritto al Registro dei revisori legali, appositi avvisi per il pagamento del contributo. Per ulteriori informazioni sulle modalità di pagamento, è possibile visitare la sezione “Contributi Annuali” del sito web della revisione legale. A tal fine occorre accreditarsi all’Area riservata nella quale è possibile, tra l’altro, consultare lo stato dei pagamenti pregressi, scaricare copia dell’avviso di pagamento ed aggiornare i propri dati anagrafici e di contatto, incluso l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) che ciascun iscritto è tenuto a comunicare.

Visite: 365

Per migliorare i servizi resi, in questo sito vengono utilizzati i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro uso.